Georgia e interesse americo – israeliano: la verità, per la precisione

11 08 2008

A proposito di Georgia: bisogna dirle le cose con chiarezza. Leggiamo sul Corriere e su Repubblica che non solo gli USA ma direttamente Israele hanno contribuito al riarmo (a pagamento, con dollari USA) della Georgia. I soliti si infilano immediatamente in tutti gli staterelli ove gli USA aprono la strada, si veda il Kurdistam iracheno.
Secondo punto: si nasconde o si minimizza il fatto che sono stati i georgiani ad attaccare per primi, e che un’intera città, la capitale dell’Ossezia è stata rasa al suolo e poi occupata dalle truppe del folle georgiano, prima di essere raggiunta dai russi. Nelle gigantografie fotografiche si vedono le vittime piangenti dei bombardamenti russi (uguale tecnica in Medio Oriente, dove un caduto ebreo occupa dieci volte più spazio di una famiglia palestinese massacrata in casa), mentre Bush, che ha l’incredibile faccia di bronzo di intimare a Putin di “rispettare i confini”, viene presentato come un apostolo della pace .
La tragedia per le nazioni europee è che è stato ucciso alla radice il dibattito politico, soprattutto in campo internazionale e, come ben sanno da secoli gli studiosi di politologia, la politica estera è l’essenza della politica.
E’ ridicolo immaginare che un Berlusconi, un Veltroni, un Bossi, un Casini possano davvero fare “politica” cioè fare delle scelte che facciano uscire il paese dallo stato di colonia cui è ridotto (anche nelle scelte economiche, ovviamente): non ce n’è uno che, al di là di sventolii rituali di bandiere italiane, celtiche, padane o da fiera paesana, abbia il coraggio di dire che al di sopra di tutto ci sono gli interessi nazionali.
Tra non molto i megafoni della propaganda scateneranno l’attacco all’ennesimo “nuovo Hitler” , cioè Putin. Appena avranno regolato i conti con Ahamadinejad. E noi, che avremmo tutto l’interesse a stare con la Russia e il mondo arabo che non ci minacciano affatto, anzi rappresentano una eccellente possibilità per il futuro, andremo invece a rimorchio dell’asse americano istraeliana.
Per interessi che non sono quelli dei nostri figli.

Annunci

Azioni

Informazione

3 responses

14 08 2008
MIchele Aglio

Minimizzao, infatti. Oggi sul Corriere c’è la cronologia degli eventi. Primo: la Georgia ha attaccato l’Ossezia del Sud.
In un Caucaso che è simile ai Balcani, c’è in più il petrolio. È una casella strategica della partita a scacchi fra Usa e Russia le cui conseguenze sono inimmaginabili.

La politica estera dell’Ue, che si è cercato timidamente di proporre oggi per la prima volta nella storia, è un bluff. L’unica “fortuna” dell’Ue è la presidenza del colosso francese. Sarebbe andato in Georgia il presidente di turno dell’Ue se fosse stato maltese, lituano o, ahimè, italiano??

22 08 2008
Minas Tirith - Cremona Tricolre

Un commento lucido e, ahinoi, tragicamente vero.
Nella Russia noi Europei dovremmo vedere un alleato naturale, un fratello di sangue e storia, mentre continuiamo a farci trascinare dalla follia del decadente impero statunitense sull’orlo del collasso economico e quindi, ancora più invasato.
Povera Italia!

16 09 2008
Lorenzo Madini

Commento lucido e condivisibile in ogni sua parte.
I media “mainstream”, come sempre, si dimostrano servi della politica dei “due pesi e due misure”: Bush che intima ad altri (Putin) di rispettare i confini… proprio lui che ha invaso due Paesi sovrani!
Arriviamo all’assurdo se pensiamo che ci sono possibilità concrete che la NATO accolga nella sua compagine Georgia e Ucraina. Il destino del nostro paesucolo potrebbe quindi, in futuro, essere legato più di ora a decisioni irresponsabili prese da altri.
Il bello è che i nostri politici, yes-men meschini e servi, si accodano a questa linea di pensiero demente senza realmente perseguire l’interesse nazionale…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: